video corpo

La prima gelateria a firma Lapitec®

Lapitec S.p.A
Preferiti

La gelateria artigianale Capo di Latte di Vicenza ha scelto la pietra sinterizzata per creare il piano di lavoro e la superficie dove sono incassati i cesti del gelato del bancone.

Una sfida progettuale, curata dallo studio 02.aa architetti associati di Vicenza, che ha visto protagonista il Lapitec® nella finitura Satin. Il colore scelto non poteva non essere, trattandosi di una gelateria, il Bianco Crema: i toni caldi e allo stesso tempo luminosi di questa nuance si adattano perfettamente con l’arredo degli spazi e sono in grado di creare un ambiente dall’atmosfera accogliente ed elegante.

L’estrema attenzione dei gestori verso ingredienti di qualità e materie prime eccellenti, presentate attraverso una creatività elegante e ricercata, ha portato a individuare nella naturalezza del Lapitec® un elemento chiave per esprimere anche nell’interior design i valori che ispirano l’attività artigianale.

Dal punto di vista tecnico, il materiale è stato scelto per la sua grande lavorabilità: pur con uno spessore di soli 12 mm, il piano è stato infatti forato in più punti, molto ravvicinati, per ospitare le 20 carapine, cioè i tradizionali contenitori del gelato. Questo è stato possibile senza rotture, grazie alla forte resistenza della pietra sinterizzata alle lavorazioni più estreme. Inoltre, il Lapitec® ha risposto bene alle continue sollecitazioni termiche del piano: il materiale, infatti, non contenendo resine è adatto sia alle alte sia alle basse temperature. Infine, la finitura Satin è particolarmente facile da pulire, contribuendo così a garantire un elevato standard igienico sanitario del piano d’appoggio per i clienti e del piano di lavoro.

La prima gelateria a firma Lapitec®

Altri trend associati

Ricerche associate