video corpo

Bft: disponibile la nuova versione delle fotocellule Thea

Bft
Aggiungi ai miei preferiti MyArchiExpo

Lampeggiante integrato: l''esclusivo brevetto Bft

L''attenzione al linguaggio estetico è un punto di forte identificazione dei prodotti Bft degli ultimi anni. Elementi simili, come i profili dei prodotti, sono richiamati in più dispositivi: la posizione del lampeggiante nella nuova Thea, per esempio, ricorda l''estetica dei telecomandi Mitto. Inoltre, gli stessi cavi che azionano la fotocellula, infatti, alimentano il lampeggiante. Questo significa poter usare meno cablaggi e quindi ottimizzare i tempi di installazione. Inoltre, il lampeggiante ha funzione diagnostica: se le due fotocellule non sono perfettamente allineate, uno dei due smette di produrre luce.

La tecnologia led per la massima luminosità

Thea ha dimensioni molto compatte e assicura un grande visibilità: il lampeggiante installato, infatti, riesce a produrre un fascio luminoso molto intenso. Questo è possibile grazie a quattro led ad alta potenza ed efficienza da 1 watt ciascuno. Il copri led in plastica, inoltre, è stato studiato per amplificare al massimo il segnale luminoso permettendo la diffusione in un cono di 180° per 40°. Questo consente di avere un irraggiamento più potente di una lampadina a incandescenza da 40 watt.

Colonnine, centraline e adattatori: un piccolo universo per l''installatore

Bft ha pensato anche a una serie di dispositivi di controllo e di supporti per le fotocellule di ultima generazione. Thea, infatti, può essere gestita attraverso centrali di comando per fotocellule verificate, ma l''azienda ha in programma di lanciare verso novembre una ulteriore versione di Thea – The Uni – che può funzionare su qualsiasi impianto con alimentazione a 24 volt. In parallelo al lancio delle nuove fotocellule, Bft mette a disposizione degli installatori vari modelli di colonnine e adattatori. Le PHP1 e PHP2 sono le colonnine che ospitano due fotocellule a due altezze diverse, le PHP4 con due fotocellule e selettore CUBO e le PHP MCL per installazioni su barriera. Inoltre, Bft ha creato un adattatore per le vecchie colonnine ancora a catalogo e un adattatore fronte retro che, installato su una colonnina centrale, raddoppia la portata del segnale infrarosso.

Bft: disponibile la nuova versione delle fotocellule Thea

Altri trend associati