video corpo

Il designer Giorgio Gurioli svela come nasce il sollevatore TV più bello di sempre

Maior®
Aggiungi ai preferiti

“La domotica è la nuova frontiera per il designer che si occupa di prodotti per l''interior, i nuovi oggetti nascono e vengono pensati per dialogare con altri dispositivi in una sorta di ecosistema di relazioni tecnologiche ed interfacce.”

Giorgio Gurioli, 4 selezioni al prestigioso riconoscimento internazionale per designers “Il compasso d''oro”, opere esposte al Moma di New York, al Denver Art Museum e allo Stedelijk Museum di Amsterdam, riassume così le sfide che si trovano ad affrontare i designers di oggi.

E'' da queste premesse che parte la progettazione del Maior Lift, innovativo sollevatore Tv della serie Maior. Gurioli lo pensa non come oggetto fine a se stesso ma come parte di un ecosistema.

“Questa nuova progettazione di ecosistemi si sta via via ampliando verso l''internet delle cose, dove l''interazione tra bisogni, oggetti e la rete acquisiscono vita propria, generando trasformazioni in tempo reale e risposte prestazionali innovative impensabili fino a pochi anni fa.

Maior Lift si colloca in questo universo, dove le funzioni e le risposte si moltiplicano risolvendosi formalmente in un totem, colonna e forma biomorfa insieme, in un gioco di continuità tra parete/pavimento e colonna.”

Il Maior Lift funziona in maniera indipendente o integrata con il sistema di domotica, scende, ruota, la continuità tra parete/pavimento e colonna fanno del Maior Lift un oggetto che si integra nell''ecosistema casa. La sua presenza va oltre le sue funzionalità per diventare vero e proprio oggetto di design.

“…oggetto ambivalente e quindi significativo, anche a ''monitor spento'' ”.

Il designer Giorgio Gurioli svela come nasce il sollevatore TV più bello di sempre

Altri trend associati

Ricerche correlate