Godersi il living all’esterno! La zona giorno si trasferisce all’aria aperta

Panaria Ceramica
Aggiungi ai miei preferiti MyArchiExpo

Pratici consigli per trasformare i vostri outdoor in ‘soggiorni’ da sogno

Respirare il fresco della sera o le prime brezze mattutine, godersi il tepore del sole e rilassarsi all’aria aperta, da soli o in compagnia. Un desiderio realizzabile, trasformando le aree esterne della casa, siano esse piccole terrazze, giardini, o ampi spazi con piscina, in veri e propri “living” in outdoor che si protendono oltre agli interni e da corredare di tutto il necessario proprio come se fossero delle stanze in più.

L’organizzazione di questo genere di ambienti, però, non è sempre facile, così come non è facile realizzare la stanza all’aperto che si ha in mente. Per farlo ecco alcuni consigli utili da cui partire:

1. Il comfort al centro

Pouf, poltrone e divanetti in rete o in tela dai toni neutri, con accanto tavoli e ripiani in teak possono essere la soluzione più elegante e raffinata, soprattutto se si vuole conferire un tocco particolarmente sofisticato. Per il massimo relax, in particolare, sono consigliate sedute a sospensione in legno e vimini, ma anche un’allegra amaca, magari rivisitata in chiave moderna. Per una maggiore praticità si può optare per arredi in alluminio, resistenti e leggeri, da accostare a lettini e sedute in plastica di alta qualità con i colori più vivaci, per ottenere uno spazio spiritoso e stimolante.

2. Una buona copertura per la zona convivio

Non possono ovviamente mancare le coperture per proteggersi dal sole, i classici ombrelloni, i gazebi ma anche le pergole a lamelle orientabili: soluzioni altresì utili per definire alcuni poli d’attrazione in giardino o in terrazzo, sotto i quali posizionare il tavolo da pranzo per condividere momenti allegri e festosi con gli amici. Largo, inoltre, ai mobili contenitore, dove riporre l’attrezzatura da giardinaggio, ma anche teli, le “tenute” da piscina o le stoviglie per gli snack all’aria aperta.

3. Luci d’atmosfera

Scegliere pochi elementi che creino atmosfera, senza eccedere con la luce che non dovrà mai essere né troppa né eccessiva, ma calibrata alle esigenze. Per il tavolo sarà necessario optare per una fonte luminosa diretta e più importante ma pur sempre morbida e tenue, per predisporre alla calma e al relax. Sarà invece possibile articolare elementi più puntuali su mensole e tavolini che contribuiranno a costruire la magia.

4. Infine, l’elemento più importante: la pavimentazione.

Che si opti per superfici effetto legno o effetto pietra, anticate o ultramoderne, in base ai propri gusti e alla propria personalità, la soluzione consigliata sono i pavimenti in gres porcellanato di 20 mm di spessore le cui elevate prestazioni tecniche sono garanzia di una durata illimitata e senza rotture. Caratteristiche essenziali sono la non scivolosità, la resistenza al gelo, agli sbalzi termici e alle muffe. Le gamme in termini di colori ed effetti sono davvero ampie e ricche di stimoli per allestire un outdoor-living personalizzato e originale!

Godersi il living all’esterno! La zona giorno si trasferisce all’aria aperta
{{medias[199521].title}}

{{medias[199521].description}}

{{medias[199523].title}}

{{medias[199523].description}}

{{medias[199527].title}}

{{medias[199527].description}}

{{medias[199531].title}}

{{medias[199531].description}}

Altri trend associati